Andersen
Edizioni Santa Caterina

Alla ricerca dell’immaginazione perduta – Visto si premi

Andersen“Nel 1956 Jella Lepman istituisce il premio Hans Christian Andersen, considerato il più importante riconoscimento internazionale per la letteratura per l’infanzia. Il premio, che viene conferito con cadenza biennale, ottiene prestigio fin dalla sua prima edizione guadagnandosi la denominazione di Piccolo Nobel”.

Il primo autore italiano a vincere il premio Andersen è Gianni Rodari che, grazie alle sue opere innovative e costruttive, riceve tale riconoscimento nel 1970.

Per quasi quarant’anni il premio Hans Christian Andersen non verrà assegnato a nessun autore italiano, fino al 2008 quando Roberto Innocenti ottiene il riconoscimento grazie alle sue illustrazioni.

Quali sono le caratteristiche delle opere di questi due autori italiani? Cos’hanno in comune? Perché l’Italia è stata esclusa per così tanto tempo?

Grazie a ricerche di archivio e a un’intervista telefonica a Roberto Innocenti, ho provato a ricostruire la storia di due tra i più importanti autori italiani che hanno affascinato intere generazioni di bambini e ragazzi.

Anche per queste ragioni, parlare di premi non è mai stato così intrigante.

Alessia Steffenini

La puntata precedente: Il Pulitzer imperfetto – Visto si premi

Vai alla barra degli strumenti