News,  Recensioni

L’universo verghiano

di Elena Folloni

Giovanni Verga
Novelle Rusticane
Edizione critica a cura di Giorgio Forni
Collana: Edizione nazionale delle opere di Giovanni Verga
Interlinea, 2016
pp. 393, 30 €

Verga, Novelle rusticane1Frutto del lavoro di rifinitura del linguaggio in chiave verista, queste short-stories verghiane sono costruite con l’imperfetto mosaico parlato dei punti di vista dei personaggi, a volte solo tratteggiati, ma vividi, che con le loro voci colorano la scena, osservata dall’occhio indifferente dello scrittore, piuttosto che descritta.

Escono, edite da Interlinea, le Novelle Rusticane di Giovanni Verga, in una nuova edizione critica e filologica curata da Giorgio Forni. Il volume è il terzo in ordine di uscita per l’Edizione Nazionale delle Opere Verghiane, in collaborazione con la Fondazione omonima, inaugurata da I Malavoglia.

Il testo delle novelle viene qui presentato nella sua integrità, arricchito dal manoscritto originale e dall’edizione definitiva riveduta dall’autore nel 1920.
Verga presentò i primi tre racconti all’editore Treves,  tra cui La roba, piccolo breve scorcio dell’indimenticabile Mazzarò, accumulatore seriale di fine ottocento, un fratello più contenuto nella forma ma non meno incisivo di quello che sarà poi Mastro Don Gesualdo (1889). Treves rifiutò la pubblicazione incoraggiando Verga a lavorare a una vera e propria raccolta che vedrà la luce due anni dopo per l’editore Casanova di Torino. Anche dopo il fiasco de I Malavoglia, Verga perseguì il suo lavoro di sperimentazione stilistica.

Verga scruta l’universo a cui appartengono con uno sguardo veloce e penetrante, muovendosi spesso seguendo i suoni – dal rumoreggiare di una folla (Libertà) o attraverso gli scampanii e i fuochi d’artificio che accolgono il  sovrano delle Due Sicilie (Cos’è il re) – nello sforzo incessante di cogliere e rendere visibili le sfumature dell’esistenza e di catturare l’immediato.

Fonte foto: http://www.interlinea.com/schedenovita/Verga,Novelle%20rusticane.htm

Vai alla barra degli strumenti