copertine lettore
Mondo Editoriale

Quale lettore sei? – La copertina del lettore intellettuale

Per attrarre il lettore intellettuale non servono né colori sgargianti né un’immagine di copertina accattivante. Lui cerca l’autore, una curatela illustre o la nuova traduzione di un grande classico. Certamente apprezzerà un design sobrio e chiaro in copertina e un’impostazione autorevole all’interno.


copertina pavese
  • Autore: Cesare Pavese
  • Titolo: Tutti i racconti
  • Edizioni: Einaudi
  • Pagine: 1160
  • Tipologia: cartonato
  • Prezzo: € 25,00

Einaudi presenta la raccolta completa di uno dei suoi autori più rappresentativi in maniera piuttosto classica. Pur rinunciando al tipico bianco, il volume rispetta a pieno la tradizione dei classici. Il nome dell’autore è in corpo piccolo, il titolo piuttosto generico.

Non si cerca quindi di catturare l’attenzione del lettore. Il libro infatti si rivolge ad un pubblico che già conosce l’opera di Pavese, ed è in cerca di un’edizione raffinata e completa dei suoi racconti. La cartonatura e lo sfondo in carta da zucchero tendono a rafforzare quest’idea di alta qualità, sottolineata anche dalla scelta del quadro in copertina. Una donna coricata e un’atmosfera soffusa, grazie alla quale emergono i temi principali della poetica di Pavese, strizzano l’occhio al lettore più attento. L’ampia mole del libro, oltre 1300 pagine, tiene a distanza il lettore casuale e non invoglia il lettore informato, così come il prezzo, piuttosto alto, di 25 euro.

In definitiva la nuova proposta di Einaudi cerca di raccogliere da una parte i grandi estimatori dell’opera di Cesare Pavese, dall’altra un lettore intellettuale alla ricerca di un’edizione raffinata ed esaustiva dei racconti di uno dei più grandi scrittori del Novecento italiano.


copertina stelle tardive
  • Autore: Arsenij Tarkovskij
  • Titolo: Stelle Tardive. Versi e prosa
  • Edizioni: Giometti & Antonello
  • Pagine: 239
  • Tipologia: brossura
  • Prezzo: € 22,00

Si potrebbe supporre una certa noncuranza da parte del lettore intellettuale per quanto riguarda la copertina; il lettore intellettuale, invece, vede il libro quasi come un oggetto di culto, un emblema della cultura che deve rispecchiare esternamente il valore del suo contenuto. Un libro con una copertina che non rispecchi questa funzione non può trovare posto tra scaffali che ospitano Nietzsche, Hölderlin e Dostoevskij. I caratteri graziati inoltre contribuiscono all’eleganza asettica della copertina.

Il colore è pochissimo, concentrato nella silhouette nera dell’autore e nel titolo azzurro che rimanda al colore del cielo stellato. Indicazione fondamentale è poi il nome dell’autore, più piccolo rispetto al titolo, quasi a sottolineare quanto questa informazione possa essere superflua. È quasi una lusinga alla capacità del lettore intellettuale di risalire al nome dell’autore semplicemente dal titolo, senza bisogno di altri ausili. Arsenij Tarkovskij stesso, infatti, è poco noto. Figlio del grande regista russo Andrej Tarkovskij e vittima della censura stalinista, rimane ancora oggi un autore poco conosciuto in Italia e dunque generalmente noto solo ad un lettore intellettuale. Altra indicazione importante che troviamo in copertina è la firma Giometti & Antonello, nome della piccola casa editrice di Macerata con uno splendido seppur ancora piccolo catalogo.


copertina baudelaire
  • Autore: Charles Baudelaire
  • Titolo: I fiori del male
  • Edizioni: Garzanti
  • Pagine: 343
  • Tipologia: brossura, tascabile
  • Prezzo: € 10,00

Sullo sfondo viola di questa edizione di Garzanti troviamo il dipinto Plenilunio in settembre di Charles Rennie Mackintosh. Per l’autore viene utilizzato un carattere bastone in bold color pesca, lo stesso colore viene usato per il logo della casa editrice, sull’angolo del dipinto. Il titolo è scritto in maiuscolo bianco di circa due punti più piccola rispetto all’autore. Il traduttore è indicato in tondo appena sotto il titolo.

Garzanti sceglie il dipinto e la tinta unita per conferire al confezionamento del libro la stessa autorevolezza che dovrebbe suscitarci l’autore. Il libro è fuori diritti e questo ci garantisce di poterlo trovare in altri formati ed edito da case editrici diverse. L’editore ha scelto il formato tascabile con testo a fronte e nonostante la copertina non sia una delle più belle in circolazione il lettore è portato all’acquisto dal prezzo, mantenuto piuttosto basso.

Il viola scuro in copertina è fortemente emblematico, in linea con i temi e la complessità della poesia di Baudelaire e attira l’attenzione. Anche il dipinto suscita tensione emotiva e quei sentimenti oscuri e allo stesso tempo romantici di alcuni componimenti.


copertina aristotele
  • Autore: Aristotele
  • Titolo: La costituzione degli ateniesi
  • Edizioni: BUR
  • Pagine: 120
  • Tipologia: brossura, tascabile
  • Prezzo: € 9,00

Non sono in molti a sentirsi attratti da argomenti complessi ed ostici come il Diritto. Se poi al Diritto affianchiamo l’Antica Grecia, gravata dalla percezione di “lontananza nel tempo” che suscita ai più, si può facilmente ipotizzare che un libro di questo tipo respinga qualsivoglia lettore non collegabile alla categoria dell’intellettuale.

Non è, però, esattamente così. Una considerevole fetta degli acquirenti dei classici latini e greci è con tutta probabilità formata da studenti e insegnanti, ma ci sono anche alcuni lettori assidui abituati a spaziare tra presente e passato, che non disdegnano affatto l’immergersi di tanto in tanto in questo genere di letture. Questi lettori saranno attratti dal riferimento ad Atene, nobilitato dalla citazione di Emanuele Severino che annuncia: «Prima del pensiero greco non esiste politica».

I lettori intellettuali non potranno fare a meno di ricordare le appassionanti pagine di molti trattati di Aristotele già letti, né potranno disprezzare un’immagine di copertina (Solone difende le sue leggi davanti agli Ateniesi di Noêl Coypel) che si presenta subito come attinente alla classicità del contesto. L’indicazione “Testo greco a fronte” può attrarre non soltanto gli studenti di Lettere antiche, ma anche coloro che vogliano semplicemente riassaporare l’eleganza dell’alfabeto greco e “toccare con mano” le vere parole del Maestro. Il prezzo di 8,50 euro, infine, non spaventa certamente nessuno. Un lettore occasionale o anche informato, tuttavia, difficilmente lo vedrà perché ancor più difficilmente arriverà a prendere in mano un libro tanto di nicchia.


copertina de hamel
  • Autore: Cristopher De Hamel
  • Titolo: Storia di dodici manoscritti
  • Edizioni: Mondadori
  • Pagine: 658
  • Tipologia: rilegato, illustrato
  • Prezzo: € 38,00

Per molte persone entrare in libreria è già di per sé un’abitudine sconosciuta, avvicinarsi a massicci libri intitolati Storia di dodici manoscritti è, poi, inimmaginabile. Il libraio accorto sa, infatti, che un volume simile va posizionato a banco, in un luogo della sezione “Storia” dove possa attirare l’attenzione di un certo tipo di lettore: un lettore “intellettuale”, accorto e studioso.

Analizzando la copertina, si ha l’impressione che l’editore abbia voluto rendere il libro esteticamente appetibile e fruibile: in primo luogo il titolo fa riferimento alla “storia”, ammiccando al lettore e promettendo una narrazione “monotona ma non troppo”; sulla sovraccoperta, poi, è riportato un particolare del Sogno dell’albero di Daniele, che irrompe dal bordo inferiore della copertina e si innalza per i tre quarti della pagina. Il titolo è dorato, in rilievo, ed è messo in risalto dalla colorazione avorio anticata della sovraccoperta. Un terzo elemento che l’editore ha voluto utilizzare per attirare l’attenzione del lettore sono i commenti di giornali internazionali: The Guardian, il Financial Times e The Economist inneggiano alla capacità di «cambiare la nostra visione del mondo» di questo tomo, creando nell’incauto avventore la voglia di farsi istruire dai manoscritti medievali.

Ora, perché solo un lettore intellettuale potrebbe mettersi nella tasca della giacca – o meglio, giaccone – un libro simile? La risposta si trova nel risvolto della quarta di copertina, dove in un piccolissimo riquadro è riportato il prezzo: 38€. Una cifra così alta per un volume che, formalmente, non differisce da un libro di narrativa, scoraggia qualunque lettore. Tranne quello intellettuale.

La puntata precedente di questa breve rubrica: http://www.mastereditoria.it/ilblog/quale-lettore-sei-loccasionale-tipologie-di-copertina/

Luca Biondo, Lisa Ceccarelli, Francesca Chiarello, Federica Garrone, Giulia Verona

Commenti disabilitati su Quale lettore sei? – La copertina del lettore intellettuale
Vai alla barra degli strumenti