Novità in libreria,  Recensioni

Sulle tracce di Tucidide

di Elena Villanova

Luciano Canfora 
La menzogna, la colpa, l’esilio
Collana: I Robinson
Laterza, 2016
pp. 352, 20 €

 

Canfora1«Stimino la mia opera feconda quanti vogliono scrutare e penetrare la verità delle vicende passate e di quelle che nel tempo futuro […] s’attueranno simili, o perfino identiche». Così scriveva Tucidide nella sua Guerra del Peloponneso, ma le stesse parole ben si adattano all’ultimo libro di Luciano Canfora, che di Tucidide condivide l’urgenza di verità.

Grazie a una conoscenza palmare delle fonti, Canfora offre un ritratto finalmente credibile dello storico ateniese, spiegando anche gli aspetti più contraddittori e discussi della sua opera. Chi era Tucidide? Che ruolo ebbe nel colpo di stato oligarchico del 411 a.C.? Perché le sue Storie s’interrompono bruscamente pochi anni prima della fine del conflitto?Ricostruendo la biografia di Tucidide e i rapporti tra l’opera sua e quella del continuatore (e redattore) Senofonte, Canfora non elude alcuna domanda.

Tucidide. La menzogna, la colpa, l’esilio (Laterza, 2016) si configura come la prosecuzione aggiornata dei precedenti Tucidide continuato (Antenore 1970) e Il mistero Tucidide (Adelphi 1999). Professore emerito di filologia greca all’Università di Bari, Canfora guida il lettore attraverso i meandri di una tradizione accidentata e fantasiosa, svelando i retroscena della storia politica di un’Atene ormai in declino. Lo fa con una prosa avvincente, e senza mai distogliere lo sguardo dal suo Tucidide: perché, da buon filologo, sa che «la chiave per comprendere la vicenda è nel testo, ma, come accade, è passata inosservata».

Fonte foto: http://www.lafeltrinelli.it/libri/luciano-canfora/tucidide-menzogna-colpa-l-esilio/9788858123706

Vai alla barra degli strumenti