Ledda
Edizioni Santa Caterina

Il caso Gavino Ledda – Visto si premi

Ledda

«1975, Viareggio. Si sente chiamare il nome di un uomo che si alza agilmente. Gli occhi sono puntati su di lui, ha un corpo magro e forte, folti capelli neri e ciglia lunghe, da bambino: Gavino Ledda ha appena vinto il premio Viareggio Opera Prima per la sezione narrativa con Padre padrone: l’educazione di un pastore (Feltrinelli)».

Se c’è una parola che viene associata ai premi letterari, oltre a “fama”, questa è sicuramente “promozione”. E un caso particolarmente interessante è quello di Gavino Ledda, lo scrittore sardo vincitore del premio Viareggio Opera Prima nel 1975 con Padre padrone. Personaggio peculiare, vicino al popolo, sempre pronto a gridare i suoi ideali.

Questo saggio nasce dal desiderio di raccontare un vero e proprio caso editoriale di cui ormai si sta perdendo memoria, un’opera di promozione che parte dall’autore stesso, dalla sua figura di uomo salvato dalle lettere, e passa per il libro fino ad arrivare al film, vincitore della Palma d’Oro al Festival di Cannes.

Parlare di premi non è mai stato così intrigante.

Lisa Ceccarelli

La puntata precedente: Un premio che vuol dire casa – Visto si premi

Vai alla barra degli strumenti