News

Premio Strega: una cinquina annunciata

cinquina

Si è consumata domenica al Tempio di Adriano (Villa Bellonci è in fase di ristrutturazione) la cerimonia che ha visto la nomina della cinquina della settantatreesima edizione del premio Strega. La serata romana non ha spostato equilibri e non ha stupito nessuno con una votazione dall’esito scontato e prevedibile. Antonio Scurati con il suo M. il figlio del secolo (Bompiani), considerato il grande favorito di questa edizione, non ha deluso le attese e si è aggiudicato ben 312 voti. Scurati è un recidivo del torneo avendo collezionato tre cinquine in carriera senza però arrivare a sedersi sul gradino più alto, che sia la volta buona?

In seconda posizione Benedetta Cibrario con Il rumore del mondo (Mondadori), 203 voti. Alle loro spalle Marco Missiroli con Fedeltà (Einaudi) 189 voti,seguito da Claudia Durastanti con La straniera (La Nave di Teseo) 162 preferenze e, a chiudere, Nadia Terranova con Addio Fantasmi (Einaudi), 159 voti.

Una cinquina da grande industria dell’editoria con ben tre titoli di casa Mondadori e poco coraggio da parte della giuria. Per la vittoria finale si prospetta un testa a testa tra Scurati e Missiroli (già vincitore del premio Strega Giovani). Molti i rumors che vedrebbero Missiroli ripetere l’impresa di Cognetti che riuscì a vincere entrambe le sezioni del premio nello stesso anno. Appuntamento dunque al 4 luglio per la sentenza.

Alberto Clementi

Vi potrebbe interessare anche: http://www.mastereditoria.it/ilblog/il-marchio-dell-editore-ferretti/

Vai alla barra degli strumenti